Il termine CRIMINOLOGIA è stato coniato dal giurista italiano Raffaele Garofalo (18 novembre 1851, 18 aprile, 1934). Nel 1885 viene data alle stampe, presso i Fratelli Bocca Editori di Torino, l’opera Criminologia. Studio sul delitto, sulle sue cause e sui mezzi di repressione.

Nell’Università di Torino Cesare Lombroso (6 novembre 1835 – 19 ottobre 1909), il padre dell’Antropologia Criminale, è stato professore di Igiene pubblica e medicina legale, di Psichiatria e di Antropologia criminale. Presso l’Università di Torino è attivo dal 1876 il Museo di Antropologia criminale “Cesare Lombroso” da lui stesso fondato.

Oggi Torino è la città d’Italia con la più alta concentrazione di attività formative dedicate alla Criminologia, alla Psicologia Criminale, Forense e Investigativa.

Un programma a più livelli d’approfondimento e dislocato in vari punti della città, in cui relatori italiani e internazionali propongono incontri, conferenze, laboratori e momenti di approfondimento culturale, spettacoli e rassegne sul tema. Un appuntamento pensato per un pubblico differenziato e intergenerazionale, che è quello a cui si rivolge il festival.

 

facebook 2 senza titolo